MV Line Group sponsorizza “A beautiful mind”, la prima mostra personale dello street artist Cheone

MV Line Group>News>MV Line Group sponsorizza “A beautiful mind”, la prima mostra personale dello street artist Cheone

“A beautiful mind”, la prima mostra personale dello street artist Cheone

Al via la nuova mostra al nHow Hotel Milano, in via Tortona 35, che per la prima volta ospita una personale dell’artista salentino, con MV Line Group tra gli sponsor.

Riflettori puntati su nhow Milano, l’unconventional hotel di NH Hotel Group, che ospita la prima mostra personale di Cheone, artista salentino conosciuto nel panorama nazionale e internazionale. A partire da giovedì 3 novembre 2022 fino al 3 maggio 2023, l’hotel di via Tortona 35 ospiterà un tributo all’artista e alla sua creatività: l’esposizione vede come protagoniste le sue opere più conosciute e amate, raccontando della sua vita ma anche di temi attuali, come l’inquinamento, il surriscaldamento globale, il riciclo dei rifuti e la sostenibilità. La mostra rappresenta una prima volta per nhow Milano e per Cheone: per entrambi è la prima personale che viene messa in scena. “A Beautiful Mind” è a cura di Paola Prada, fondatrice della Galleria Street Art In Store, e Zineb Chahbouni, Responsabile PR e Comunicazione di nhow Milano.

A beautiful Mind

“Sono da sempre alieno a qualsiasi forma di storicizzazione ed ecco perché questa mostra intende sottolineare il solido e profondo impegno che ho nel perseguire valori estetici ed etici basati sulla
meraviglia, l’autenticità, l’empatia, la sensibilità e la mia profonda convinzione della capacità dell’arte di riflettere la totalità delle esperienze umane e di generare stupore. Non è mia intenzione offrire né una sommaria presentazione degli ultimi 30 anni, né una documentazione cronologicamente strutturata e filologicamente elaborata della mia arte. Solo puro divertimento, empatia e qualche riflessione”, afferma Cheone.

Da queste premesse nasce la sua arte, che per l’occasione trova nell’hotel unconventional la cornice ideale per un’esposizione suggestiva e coinvolgente che accompagna alla scoperta del suo mondo e del suo genio creativo. Cosimo Caiffa – in arte Cheone – è un artista noto a livello nazionale e internazionale per i suoi murales realizzati con la tecnica dell’anamorphic street art, di cui è precursore in Italia: l’opera assume tridimensionalità, fluttuando al di fuori del supporto in cui è dipinta.
La sua è un’arte wow, pop, colorata, eccentrica, irriverente, vibrante di energia e sempre pronta a stupire, emozionare e portare lontano, proprio come nhow Milano. Tra la hall e i diversi ambienti dell’hotel, Cheone propone una serie di suggestioni visionarie che conducono lo spettatore a intraprendere un viaggio attraverso una rete di connessioni tra le opere, gli spazi espositivi e lo stesso spettatore.

Nelle aree esterne al nhow Milano, MV Line Group si presta con i suoi prodotti a diventare tela per le opere di Cheone: fuori dal nhow Bar, permettendo la creazione di una rosa a decorazione di una delle loro pergole – simbolo di bellezza e di forza, esempio della capacità di splendere e di farlo anche dove non sarebbe facile riuscire, come in città, come in spazi pieni di asfalto, come in luoghi dove la natura viene messa da parte – e nella terrazza del locale di proprietà nhow T35, dove i sistemi ombreggianti di MV Line Group saranno coinvolti nell’estro creativo dell’artista grazie all’installazione di una tela realizzata proprio per il brand in occasione del Fuorisalone 2022 al nhow Milano.

Paola Prada, curatrice della mostra, racconta: “Attraverso opere ironiche, esaltanti, riflessive, di denuncia, Cheone ci narra i suoi universi in modo esclusivo e impattante, regalandoci un’identità che resiste all’omologazione creativa globale che negli ultimi anni sta bussando alla porta di amanti e collezionisti. Il lavoro artistico di Cheone – sorprendente ed enigmatico – spazia con abilità tra pittura, scultura, murales e installazioni, attingendo a un repertorio infinito di immagini senza soluzione di continuità tra verosimile e astrazione. Un’arte, dunque, intellettuale e al contempo impulsiva, frutto di un’indagine introspettiva, il cui anelito è arrivare a toccare, a lambire, tramite il gesto artistico, la dimensione della realtà per creare un sorprendente effetto wow.”